Crea sito

Bonus Renzi come indicarlo nel modello 770 2018

Bonus Renzi come indicarlo nel modello 770 2018

modello 770Il Bonus Fiscale 80 euro è un credito Irpef riconosciuto dal datore di lavoro al lavoratore dipendente o assimilato direttamente in busta paga, nella misura di 960 euro annuali.

L’importo è ridotto per coloro che hanno un reddito compreso tra i 24.600 euro ed i 26.600 euro e non è corrisposto ai lavoratori con redditi inferiori agli 8.174,00 euro. Il credito viene riconosciuto in via automatica da parte dei sostituti di imposta (datori di lavoro), senza attendere la richiesta esplicita da parte dei potenziali beneficiari, ove ne sussistano i requisiti (tipo di reddito, sussistenza di IRPEF a debito in seguito alle detrazioni da lavoro dipendente, limiti di reddito).
Per il diritto al credito i titolari dei redditi di lavoro dipendente devono avere una imposta lorda di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro loro spettanti in base all’articolo 13, comma 1-bis del TUIR.

Sono pertanto esclusi i cosiddetti “incapienti“, ossia coloro che hanno un’imposta lorda, calcolata sui redditi da lavoro dipendente, inferiore o uguale alle detrazioni determinate per il medesimo reddito.

Inoltre, sono esclusi:

  • i titolari di redditi professionali (titolari di partita IVA in forma autonoma o d’impresa);
  • i titolari di redditi da pensione di cui all’articolo 49, comma 2, lettera a) del TUIR.

Gestione del bonus Irpef
Il sostituto d’imposta, tenuto alla gestione del bonus 80 euro erogazioni, è obbligato a provvedere alla compensazione degli importi in F24 valorizzando la colonna a credito per gli importi erogati in busta paga e la colonna a debito per il versamento degli importi trattenuti per il medesimo titolo.
Nel modello 770 il bonus Renzi o bonus 80 euro deve essere indicato nel modello 770/2018, all’interno del quadro SX, ovvero quello relativo alle compensazioni dei crediti.

Compilazione del 770
Il bonus Irpef deve essere indicato nel modello 770/2018, all’interno del quadro SX, ovvero quello relativo alle compensazioni dei crediti.
Nel rigo SX47 devono essere riportati i seguenti dati:

  • colonna 1: credito residuo riferito al 2016, come risultante dal rigo SX47, colonna 5 del Modello 770/2017, non utilizzato per mezzo del modello F24 entro il 16 marzo 2017.
  • colonna 2: ammontare del credito IRPEF erogato in busta paga dal datore di lavoro nell’anno 2017;
  • colonna 3: bonus trattenuto al lavoratore e versato con F24 nella colonna a debito con codice tributo 1655;
  • colonna 4: ammontare del bonus 80 euro utilizzato in compensazione nel modello F24 con il codice tributo 1655, anche se riferito ad anni precedenti il 2017;
  • colonna 5: ulteriore importo del bonus Irpef utilizzabile nel corso del 2018, compreso dell’eventuale importo dichiarato in quadro DI con Nota P.

N.B. Il versamento riportato in colonna 3 deve essere indicato anche nel Quadro ST: la sommatoria dei versamenti con codice tributo 1655 a debito corrisponde alla colonna in argomento.

L’importo del versamento effettuato, riportato in colonna 3 del rigo SX47, deve essere indicato anche nel Quadro ST, in riferimento ai pagamenti effettuati a mezzo F24. Questi due importi devono coincidere. istruzioni 770 2018

770 2018 locazioni brevi al debutto

770 2018 versamenti e compensazioni

Modello 770 sdoppiamento del rigo SX1

Modello 770 2018 gli obblighi per gli intermediari

(Visited 1.320 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.