Crea sito

Bonus Sud 2019 vale solo dal 1° maggio ecco il decreto ANPAL

Bonus Sud 2019

Emanato il decreto ANPAL che istituisce il bonus sud 2019, per le assunzioni stabili nel mezzogiorno, ma solo dal 1° maggio. Ecco i dettagli

Sgravio Decreto dignità under 35Con l’adozione del decreto n.178 ANPAL istituisce l’Incentivo Occupazione Sviluppo Sud, in grado di favorire l’assunzione di persone con difficoltà di accesso all’occupazione.

L’incentivo spetta ai datori di lavoro che assumano, tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2019, persone disoccupate in possesso dei seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 16 e 34 anni;
  • 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, ai sensi del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 ottobre 2017
Trasformazione contratto a termine oltre i 24 mesi
Bonus bebè 2019 Inps: tutte le novità nuovi nati e adottati
Scadenza 730 e Redditi 2019

Inoltre queste persone non devono avere avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con il medesimo datore di lavoro.

L’incentivo può essere riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato sia a tempo pieno che part-time, anche a scopo di somministrazione, nonché per i rapporti di apprendistato e per i rapporti di lavoro subordinato in una cooperativa di lavoro.

L’agevolazione riguarda le assunzioni effettuate nelle regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e l’attuazione è demandata all’INPS che fornirà i chiarimenti sulle modalità operative di attuazione della misura.

Condizioni da rispettare per fruire del bonus sud

Per poter fruire dell’esonero contributivo, nei sei mesi precedenti l’assunzione, il lavoratore non deve aver avuto un rapporto di lavoro subordinato con lo stesso datore di lavoro che lo assume con l’incentivo. Ciò non vale, naturalmente, per le ipotesi di trasformazione del rapporto di lavoro in rapporto a tempo indeterminato.

Si ricorda, a tal proposito, che si ha il disconoscimento dell’esonero anche se il lavoratore, nel periodo in esame, ha avuto un rapporto di lavoro con una società controllata dal datore di lavoro che lo assume o ad esso collegata ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile o, comunque, facente capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto.

L’agevolazione è inoltre subordinata al rispetto delle regole per la fruizione degli incentivi, ovvero:

  • DURC regolare,
  • rispetto delle regole sulla sicurezza sul lavoro,
  • precedenza nei contratti a termine ecc.

L’entità economica è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, per un importo massimo di 8.060 euro su base annua. Il termine per la fruizione dell’incentivo è il 28 febbraio 2021.

ecco il decreto ANPAL

 

(Visited 29 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.