Crea sito

Proroga Autoliquidazione INAIL 2018 2019

Proroga Autoliquidazione INAIL 2018 2019: la manovra 2019 proroga i termini e riduce le tariffe

Proroga Autoliquidazione INAIL 2018 2019Proroga autoliquidazione inail 2018 2019 – La Legge di Bilancio 2019 ha disposto la revisione delle tariffe dei premi e una revisione dei meccanismi di liquidazione di rendite e indennizzi con l’obiettivo dichiarato di ridurre del 30% il costo dei premi Inail per le imprese.

Al fine di consentire all’Istituto l’adeguamento delle tariffe, è disposta la proroga dei termini per l’autoliquidazione dei premi da parte dei datori di lavoro, per la presentazione della denuncia annuale delle retribuzioni relative all’anno 2018 e per il pagamento del premio dovuto, a saldo del 2018 e in acconto per l’anno 2019, differite al 16 maggio 2019.

Qualora il datore di lavoro opti per il pagamento in quattro rate del premio risultante dall’autoliquidazione, entro tale nuovo termine dovrà essere versato quanto dovuto per la prima e seconda rata. Il 16 maggio 2019 è inoltre la nuova scadenza per il pagamento dei seguenti adempimenti:

  • denuncia delle retribuzioni dell’anno 2018;
  • calcolo degli importi del saldo dei premi INAIL per il 2018 e quello della prima rata del 2019 con le tariffe rivalutate;
  • versamento dell’acconto e del saldo dei premi INAIL.

In ogni caso la riduzione tariffaria, costantemente monitorata dall’INAIL, sarà sottoposta a revisione al termine del primo triennio di applicazione, ossia alla fine dell’anno 2021.
L’operazione avverrà in considerazione di risorse pari a 1.200 milioni di euro (quelle attualmente destinate al cd cuneo), a 410 milioni per il 2019, a 525 milioni per il 2020 e a 600 milioni per il 2021 (riduzione risorse destinate al bando Isi).

Certificati infortuni online
Viene previsto altresì che dal 2019, l’Inail trasferisca 25 milioni di euro, da ripartire tra le Regioni, per la compilazione e trasmissione per via telematica dei certificati medici d’infortunio e malattia professionale.

Fondo vittime gravi infortuni
Incrementato dalla manovra anche il fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro. Il fondo eroga un’indennità una tantum (con importo fissato annualmente e oggi pari a 3.700 euro) e l’anticipazione della rendita dei superstiti (per tre mensilità). L’incremento è pari ad 1 milione di euro annui a partire dal 2019.

Polizza casalinghe
Diverse le novità infine per la cosiddetta polizza casalinghe, ossia l’assicurazione gestita dall’Inail contro gli infortuni in ambito domestico. L’obbligo di assicurarsi a partire dal 2019 sarà per i soggetti di età compresa tra i 18 e i 67 anni, in luogo dei 65 di oggi; il premio sarà raddoppiato (dai 12,91 ai 24 euro annui); aumentano le tutele con la riduzione al 16% della soglia d’inabilità permanente al lavoro al di sopra della quale scatta il diritto alla rendita (oggi fissata al 27%) e la previsione di una indennità una tantum di 300 euro per gli infortuni con inabilità permanente compresa tra il 6 e 15%.

Assegno funerario
Le modifiche riguarderanno anche i criteri per l’assegnazione dell’assegno funerario erogato dall’INAIL al coniuge o unito civilmente o, in mancanza, a figli, ascendenti o collaterali nel caso di morte di lavoratori deceduti in seguito a un infortunio sul lavoro o a una malattia professionale.
L’importo viene innalzato a 10.000 euro ma per averne diritto sarà necessario che gli ascendenti e i collaterali risultino titolari di reddito pro capite (calcolato con il criterio del reddito equivalente):
“inferiore alla soglia definita dal reddito pro capite, calcolato con il medesimo criterio del reddito equivalente, in base al reddito medio netto delle famiglie italiane pubblicato periodicamente dall’ISTAT e abbattuto del 15 per cento di una famiglia tipo composta di due persone adulte”.

Riduzione edili
Viene totalmente abrogata l’agevolazione che consentiva una riduzione dell’11,50% dei contributi e dei premi INAIL in favore delle imprese edili.

Riduzione premio INAIL 2019 al 15,24%

modello per la riduzione dei premi INAIL 2019

(Visited 64 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.