Crea sito

F24 Artigiani e commercianti per iscritti nel 2018

F24 Artigiani e commercianti per iscritti nel 2018

L’INPS ha pubblicato sul proprio portale istituzionale il messaggio n. 3754 dell’11 ottobre 2018,con cui, facendo seguito alla circolare n. 27 del 2018, si comunica che è stata ultimata una nuova elaborazione dell’imposizione contributiva per tutti i soggetti Artigiani ed esercenti attività commerciali iscritti alla Gestione in oggetto per l’anno 2018 e per eventuali periodi precedenti non già interessati da imposizione contributiva.
L’istituto ha anche predisposto i modelli “F24” necessari per il versamento della contribuzione dovuta e li ha resi disponibili, in versione precompilata, nel “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti” alla sezione “Posizione assicurativa”, “Dati del modello F24”, dove sarà possibile consultare anche il prospetto di sintesi degli importi dovuti con le relative scadenze e causali di pagamento.

Contestualmente saranno inviate e-mail di Alert ai titolari di posizione assicurativa, ovvero ai loro intermediari delegati, sempre che l’Istituto sia in possesso del relativo recapito di posta elettronica.

Contribuzione sul minimale – Le aliquote contributive per il finanziamento delle gestioni pensionistiche dei lavoratori artigiani e commercianti, per l’anno 2018, sono pari alla misura del 24%.
Per i soli iscritti alla gestione degli esercenti attività commerciali, alla predetta aliquota dovrà essere sommato lo 0,09% ai fini dell’indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale.
Il contributo per le prestazioni di maternità, per gli iscritti alle gestioni degli artigiani e dei commercianti, è pari a 0,62 euro mensili.
Il reddito minimo annuo da prendere in considerazione ai fini del calcolo del contributo IVS dovuto dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali è pari a € 15.710,00.
Il contributo calcolato sul reddito “minimale” risulta così suddiviso:

  • 3.777,84 euro da parte dei soggetti con più di 21 anni di età;
  • 3.306,54 euro da parte dei soggetti con età non superiore a 21 anni.

Contribuzione eccedente il minimale – Il contributo per l’anno 2018 è dovuto sulla totalità dei redditi d’impresa prodotti nel 2018 per la quota eccedente il minimale e fino al limite della prima fascia di retribuzione annua pensionabile pari, per il corrente anno, all’importo di € 46.630,00.
Per i redditi superiori a € 46.630,00 annui resta confermato l’aumento dell’aliquota di un punto percentuale.

Massimale imponibile – Per l’anno 2018, pertanto, il massimale di reddito annuo entro il quale sono dovuti i contributi IVS è pari a:
• 77.717,00 euro per i soggetti iscritti alla Gestione con decorrenza anteriore al primo gennaio 1996
• 101.427,00 euro per i soggetti iscritti successivamente.

Cassa integrazione INPS nuove funzionalità dall’1 novembre

Contributo addizionale Naspi 2018 quanto aumenta con il Decreto Dignità?

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.