Crea sito

Compensi al forfettario il Modello 770 non va compilato

Compensi al forfettario il Modello 770 non va compilato

Compensi al forfettario il Modello 770 non va compilato

Compensi al forfettario il Modello 770 non va compilatoDomanda – Un’azienda srl ha ricevuto nel 2017 una fattura da un professionista forfettario. A febbraio 2018 l’azienda ha fatto la CU al professionista. L’azienda non ha avuto altre fatture da professionisti nel 2017 e quindi ha fatto la sola CU del professionista forfettario. Non essendoci alcuna ritenuta di acconto versata, si chiede se è previsto che venga compilato il modello 770 autonomi per il 2017.

Risposta – La dichiarazione dei sostituti d’imposta si compone di due parti in relazione ai dati richiesti in ciascuna di esse: la Certificazione unica (CU) e il Modello 770.

La CU/2018 deve essere utilizzata dai sostituti d’imposta comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi ai compensi erogati ed alle ritenute operate nell’anno 2017 nonché gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti. Andava inviata all’Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo 2018. Tuttavia, tale data era fissata per le sole CU necessarie alla predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata. Per le altre CU, l’invio può avvenire entro lo stesso termine di presentazione del Modello 770/2018 (ossia entro il 31 ottobre 2018).

Quest’ultimo modello, deve essere presentato dai sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2017, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni effettuate nonché il riepilogo dei crediti, nonché gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti.

Come ben noto il contribuente che opera in regime forfettario emette fattura senza l’applicazione della ritenuta d’acconto, per cui chi gli eroga il compenso non dovrà decurtare l’importo della ritenuta e non dovrà provvedere ad alcun versamento.

Come si evince dalle istruzioni ministeriali al Modello CU/2018, in essa vanno indicati anche i compensi corrisposti nel 2017 ai soggetti che agiscono in regime forfettario di cui alla Legge n. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015). Con riferimento al Modello 770/2018, invece, nulla è disposto in merito. La ratio di ciò sta nel fatto che nel 770 vanno indicate solo le ritenute operate sui compensi erogati e poiché le somme erogate a chi sta nel forfettario non subiscono ritenuta, ne consegue che il 770 autonomi non va compilato nel caso in questione. Andava fatta solo la CU/2018, come d’altra parte il lettore evidenzia di aver fatto.

Modello 770 sdoppiamento del rigo SX1

Modello 770 2018 gli obblighi per gli intermediari

Omissione Modello 770 2017 come rimediare

(Visited 110 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.