Bonus zanzariere 2019 come funziona

Bonus zanzariere 2019 come funziona

Parte integrante del bonus ristrutturazione, permette di detrarre il 50% delle spese sostenute per acquisto e installazione

Bonus zanzariere 2019Bonus zanzariere 2019 – Se le zanzare sono uno dei vostri peggiori incubi estivi, leggete il resto dell’articolo, anche se niente potrà sostituire la soddisfazione di eliminare fisicamente una zanzara è stato rifinanziato e quindi confermato il bonus zanzariere, che consente di acquistarle usufruendo di uno sconto del 50%. La misura, esattamente come quello per l’acquisto dei condizionatori, fa parte del cosiddetto Bonus Ristrutturazione, che prevede sgravi fiscali fino a 60.000 euro per tutte quelle opere di ristrutturazione che hanno come finalità l’efficienza energetica di appartamenti, abitazioni ecc..

 

Differenze con il 2018

A differenza del 2018, dove era possibile detrarre fino al 65%, il bonus zanzariere 2019 ha ridotto la detrazione al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione della schermatura per gli infissi. Ma come funziona il bonus zanzariere, quali prodotti garantiscono l’accesso alle agevolazioni e chi può presentare domanda? Vediamolo insieme.

  • Bonus zanzariere 2019, che cos’è e come funziona. Come accennato, il bonus zanzariere è un’agevolazione fiscale che consente di detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di zanzariere. L’agevolazione spettante deve essere divisa in 10 quote annuali di pari importo. Come gli altri sgravi fiscali presenti nella manovra 2019, il bonus zanzariere riguarda tutti gli acquisti effettuati entro il 31 dicembre di quest’anno.(quindi la detrazione avrà effetto nella dichiarazione 2020)
  • Cosa comprare con bonus zanzariere 2019. Per poter accedere al bonus zanzariere è necessario verificare che i prodotti acquistati e installati rispettino due requisiti. Prima di tutto, devono avere la marchiatura Ce (ossia, la certificazione che il prodotto è conforme agli standard comunitari di salute e sicurezza) e avere un valore Gtot*(per sapere cos’è si rimanda a fine articolo) inferiore a 0,35 certificato da un organismo autorizzato. Questo parametro determina la capacità della zanzariera di schermare la luce solare e, quindi, di proteggere dalle radiazioni solari e migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione, del negozio o dell’impianto produttivo. Inoltre, la zanzariera deve essere applicata a protezione della vetrata, mobile e applicata all’estero della finestra, all’interno o integrata nell’infisso.
  • Chi può richiedere bonus zanzariere 2019. Trattandosi di una misura legata al Bonus ristrutturazione, l’agevolazione può essere richiesta da chiunque sia impegnato in opere di efficientamento energetico di un immobile di proprietà (o anche in affitto). Il bonus può essere richiesto sia per abitazioni, sia per locali commerciali o produttivi (in questo caso la detrazione sarà sull’IRES).

*Ma che cos’è il Gtot? Il Gtot è il valore con cui viene espressa la capacità di schermatura solare di una zanzariera, ma anche di una tenda da sole, in funzione del materiale o del tessuto usato per la sua realizzazione.

Attraverso il valore Gtot, è quindi possibile determinare la capacità di una zanzariera, o di una tenda oscurante, di filtrare e di proteggere dalle radiazioni solari.

vademecum enea

Bonus ristrutturazioni 2019: tutte le detrazioni da inserire nel 730
Bonus mobili e sostituzione infissi ok alla doppia detrazione
Speciale 730

(Visited 72 times, 1 visits today)
Precedente Ferie 2017 non godute vanno fruite entro il 30 giugno Successivo Isee 2019 documenti necessari per il consulente

Lascia un commento