Assistenza familiari disabili modalità e limiti di richiesta e fruizione

ASSISTENZA FAMILIARI DISABILI MODALITÀ E LIMITI DI RICHIESTA E FRUIZIONE

Il lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, ha diritto di assentarsi dal lavoro per 3 giorni al mese o, in alternativa, per 18 ore al mese al fine di assistere familiari con handicap in condizione di gravità.

Possono usufruire di questi permessi:

  • il genitore del disabile;
  • il coniuge o l’unito civilmente del disabile;
  • il convivente more uxorio;
  • il parente o l’affine entro il secondo grado (esempio, nonni, nipoti in quanto figli del figlio, fratello, cognato).

I parenti ed affini di terzo grado (esempio, zii e bisnonni) possono fruire dei permessi lavorativi solo ad una delle seguenti condizioni:

  • quando i genitori o il coniuge del disabile siano deceduti o mancanti;
  • quando i genitori o il coniuge del disabile abbiano compiuto i 65 anni oppure siano affetti da patologie invalidanti.

Modalità di fruizione dei permessi – Il lavoratore può assentarsi dal lavoro per un massimo di 3 giorni mensili, fruibili anche ad ore per un totale di 18 mensili. Il periodo di riferimento è sempre il singolo mese, quindi i permessi non possono essere cumulati (ad esempio se non usufruisco dei 3 giorni nel mese di gennaio non avrò diritto a 6 giorni a febbraio).

Per esigenze organizzative, la modalità di fruizione dei permessi (se a giornate intere o ad ore) deve essere programmata in anticipo al fine di consentire al datore di lavoro il corretto calcolo dei permessi spettanti.

L’assenza di ricovero – Il lavoratore non ha diritto a questi permessi se il disabile da assistere è ricoverato a tempo pieno in una struttura sanitaria, a meno che il disabile non debba recarsi al di fuori della struttura che lo ospita per effettuare visite e terapie: in questo caso l’interruzione del tempo pieno del ricovero determina il necessario affidamento del disabile all’assistenza del familiare il quale avrà diritto alla fruizione dei permessi. Il lavoratore, però, è tenuto alla presentazione di apposita documentazione rilasciata dalla struttura competente che attesti le visite o le terapie effettuate e i permessi possono essere concessi solo in quella occasione.

Cumulabilità dei permessi per se stesso con quelli per l’assistenza di familiari con handicap – Un lavoratore può usufruire di permessi per assistere familiari con handicap anche nel caso in cui il disabile da assistere usufruisca dei permessi lavorativi per se stesso. Lo ha stabilito l’INPS (con Circolare n. 37/1999) ma solo se sussistono tre condizioni:

  • • il lavoratore con handicap, pur beneficiando dei propri permessi, abbia una effettiva necessità di essere assistito da parte del familiare lavoratore convivente (la necessità di assistenza deve essere valutata del medico della sede INPS anche in relazione alla gravità dell’handicap);
  • • nel giorno in cui il lavoratore usufruisce del permesso per assistere il familiare disabile, quest’ultimo non deve prestare attività lavorativa (in sostanza i permessi devono necessariamente coincidere);
  • • nel nucleo familiare non sia presente un altro familiare non lavoratore in condizione di prestare assistenza.

Allo stesso modo, il disabile che usufruisce dei permessi per se stesso, può usufruire, cumulandoli, anche dei permessi per assistere un familiare con handicap in condizione di gravità.

Il trattamento economico – I giorni o le ore giornaliere di permesso sono interamente retribuiti e non incidono sulla pensione, sull’anzianità di servizio, sulla maturazione delle ferie e della tredicesima mensilità. Nel settore privato la retribuzione viene anticipata dal datore di lavoro per conto dell’INPS che rimborserà a conguaglio l’intera cifra al datore. Nel pubblico impiego, invece, la spesa è a carico dell’Ente datore di lavoro che è tenuto a versare anche i relativi contributi previdenziali.

Agevolazione acquisto auto per disabili

(Visited 4 times, 1 visits today)
Precedente Rivalutazione TFR aprile 2018 Successivo La presunzione del lavoro subordinato

Lascia un commento